titolo

Kitchening

martedì 10 maggio 2016

Florentine Cheesecake: cantucci, noci e salsa al Vinsanto


Per la sfida n. 57 dell' MTC, i vincitori della sfida precedente, Annalù e Fabio del blog Assaggi di viaggio hanno scelto una ricetta bella e facile, il Cheesecake, rendendomi davvero felice. Sarà che è uno dei  miei dolci preferiti, sarà che lo faccio spesso perché anche in casa è molto apprezzato, fatto sta che siamo solo all' 8 di maggio e con ben due giorni di anticipo sulle "consegne", ho già pensato e realizzato la mia ricetta, complice anche il tempo non bello e un odioso mal di schiena che mi ha impedito di fare la Guarda-Firenze, una corsa podistica che attraversa tutta la città e che mi sarebbe piaciuto molto fare. Ultimamente ho iniziato a fare anche qualche salita, quindi mi sentivo molto lanciata, e invece ho dovuto rinunciare, pazienza!
Questa sfida si ricollega in qualche modo anche alla precedente, perché la base del cheesecake si fa appunto con dei biscotti tritati, così ho pensato di usare come base i miei cantucci con noci e fichi secchi, che faccio e rifaccio continuamente, la cui ricetta potete trovare qui.
Come topping ho pensato che con una base di cantucci sarebbe stata bene una salsa al Vinsanto, così ho fatto uno sciroppo con una riduzione di vino e aggiungendo poi poco zucchero, e facendo bollire per un po'.
Per la crema, mi dispiace, ma sono talebana: uova zucchero vaniglia e Philadelphia. Niente ricotta, né robiola, né mascarpone, né panna, solo e soltanto Philadelphia, altrimenti si rischia di ritrovarsi in bocca un mappazzone stucchevolissimo, e per giunta con tremila calorie per fetta. Se invece si usa solo il Philadelphia, si ottiene un dolce dal sapore armonioso, soffice, fondente, me ne mangerei uno intero da sola, specialmente se accompagnato con le fragole fresche. Anche il cheesecake che si mangia in America, così alto e pannoso, o quello del famoso California Bakery, a me non piace, fate come volete, ma "mi stucca", per dirla, appunto, alla fiorentina.

Detto questo, ecco la ricetta del mio Florentine Cheesecake (per una tortina di 10 cm di diametro):

per la base

45 g di cantucci alle noci e fichi secchi
20 g di burro fuso

per la crema

100 g di Philadelphia
mezzo uovo intero sbattuto
40 g di zucchero
una punta di cucchiaino di estratto di vaniglia

per il topping

300 ml di buon Vinsanto
1 cucchiaio di zucchero semolato

noci tritate



Tritare i biscotti nel mixer e unire il burro fuso, mescolare e foderare il fondo di uno stampo a cerniera, oppure usare un cerchio in metallo dai bordi alti appoggiato su carta forno messa a doppio a sua volta appoggiata su una teglia da forno. Premere bene i biscotti sul fondo e livellarli col dorso di un cucchiaio. 
Per la crema, mescolare con una frusta in una terrina mezzo uovo sbattuto e 40 g di zucchero fine tipo Zefiro, senza montare, lasciando solo che il composto sbianchisca un po', poi aggiungere il Philadelphia e mescolare bene con la frusta fino ad ottenere una crema liscia e senza grumi. Versare sul fondo di biscotti fino a due terzi di altezza dello stampo, perché poi gonfierà in cottura, e infornare a 165° per circa mezz'ora. Far raffreddare e mettere in frigo per qualche ora. 
Per il topping, far ridurre della metà in un pentolino il Vinsanto, poi aggiungere lo zucchero e cuocere piano finché non si ottiene una consistenza sciropposa e molto profumata. Attenzione alla viscosità, tenete conto che raffreddandosi la salsa si addensa ancora. Far raffreddare, quindi versare sulla tortina. Cospargere i bordi della torta con un trito di noci fatto scendere da un cono di carta.
Con questa ricetta partecipo alla sfida MTC n. 57.



52 commenti:

  1. Molto bello e invitante! La penso anch'io come te sul Philadelphia!

    RispondiElimina
  2. e te la copio questa, caspita se te la copio..... mizzica siiiiiiiiiiiiiiiii......... ora tampino mio marito per il Vinsanto ahahahahah, baci

    RispondiElimina
  3. Cecilia mi piace da impazzire questa tua proposta...guarda ci puoi scommettere che la rifaccio!!!

    RispondiElimina
  4. Cecilia mi piace da impazzire questa tua proposta...guarda ci puoi scommettere che la rifaccio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie bellissima!Attenta al vino però col pancione! <3

      Elimina
  5. Che meravigila, Cecilia!!! Questa la DEVO provare, rigorosamente con i cantucci fatti secondo la TUA ricetta, perché è un accostamento di un'eleganza e raffinatezza incredibile. Grande, davvero. Grandissima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che onore Mapi!!! Anche tu vedo che stai facendo cose che noi umani...
      Un bacione <3

      Elimina
  6. Buonaaaa!!!Io mi segno pure la ricetta dei cantucci che volevo fare già da un bel po'!!un bacio, Chiara

    RispondiElimina
  7. che gola che mi fai, mi sa che questo mese ingrasserò solo con gli occhi. Ricetta che mi piace tanto, la vedrei bene come dolce in qualsiasi ristoante toscano. Brava mamma Ceci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Annarita carissima, ma lo sai che l'ho pensato anch'io?? del tutto immodestamente ma è così!

      Elimina
  8. Splendida! Tutto toscana, e con ingredienti che amo alla follia...cosa non deve essere quella salsa al vinsanto! Bravissima Cecilia, mi piacerebbe molto mangiarla insieme a te :-)
    Un abbraccio...e viva i fiorentini che fanno come gli pare a loro! :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande difetto dei fiorentini Alice, l'hai beccato in pieno! E più non lo sopporto e più son proprio così anch'io, mannaggia! Grazie dei complimenti tesoro! Un bacio!

      Elimina
  9. Mi hai provocato l'acquolina in bocca con questo cheesecake :-P
    L'idea dei cantucci (di cui sicuramente ti copierò la ricetta) come base con la gelatina di vinsanto, seppure è un abbinamento classico non è per nulla scontato, soprattutto in un cheesecake. Il formaggio acido poi serve per evitare l'effetto stucchevole che si avrebbe se si utilizzasse un altro tipo di formaggio.
    Se questo è ciò che riesci a realizzare con il mal di schiena, non oso immaginare cosa farai quando starai bene :-)
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vabbè Annalù, dopo i tuoi frollini acqua e menta...che dire...meglio non dire nulla e limitarsi a ringraziare del tuo bel commento! Un bacione <3

      Elimina
  10. Talebanissima pure io- ma qui siamo oltre. Dalla base alla riduzione, questa è una cheesecake che "spacca" (e dimmi che la tua schiena a pezzi non è stata la fonte dell'ispirazione :-)
    E riprenditi presto!

    RispondiElimina
  11. Cecilia, appena ho visto questa cheesecake in foto mi è partita una bava, ma una bava tale che ora potresti ripercorrere il mio tragitto quotidiano come a seguire una lumaca.
    Calibrata nei gusti, nelle consistenze, invitante.. perfetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie Giulietta del mio cuore!!! Bbbaci!!

      Elimina
  12. Ma che bel mix di sapori toscani! Mi riporta alla mia amata Firenze. Davvero una bella ricetta!

    RispondiElimina
  13. Splendida la tua proposta fiorentina, da rifare sicuramente come quei tuoi cantucci, c'è proprio da leccarsi i baffi
    ciao Manu

    RispondiElimina
  14. a giocare in casa non si sbagli e tu ne sei la dimostrazione, ma dimostri anche che si pyò creare uno splendido cheesecake rifacendoti a prodotti della stupenda Toscana, complimenti Cecilia, baciotti e ronron Helga e Magali

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Helga! Quanto mi è piaciuta anche la tua con l'infogattica non puoi capire!!!

      Elimina
  15. Oddio, la voglio!!! Ho fatto una bavarese una volta, con gli stessi sapori, ma alla cheesecake non avevo mai pensato.. Splendida idea.. Me la segno!

    RispondiElimina
  16. Assolutamente da provare: un grande omaggio alla Toscana.

    RispondiElimina
  17. Condividiamo la passione per la corsa e ahimé sono fermo ai box da qualche mese proprio per il mal di schiena, quindi ti capisco benissimo. E mi sembra che condividiamo anche quella per i dolci. Il tuo respira di fiorentinità ed è studiato bene. Secondo me non stucca nemmeno dopo la seconda fetta :-D
    Grazie!

    Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti devo dare ragione caro Fabio, questo non stucca mai, e per questo non dura nulla!

      Elimina
  18. Povera Cecilia...spero che tu possa riprendere in pieno la tua passione. Il mal di schiena è una croce e ne so qualcosa a causa della mia altezza e maledetta postura da giraffona.
    Sul cheesecake posso dire che sono ammirata e adoro la tua rilettura toscana, in particolare quella riduzione al vin santo meravigliosa (ricordo di averla usata anche io in una sfida Mtc su un soufflé glacé...bei tempi).
    Non mi ritrovo però nelle tue parole "talebane" :D sull'uso del solo quark nella crema. In passato ho fatto molti esperimenti anche con caprini freschi, ricotta e altri formaggi cremosi e ne sono rimasta conquistata tanto che non uso più il solo quark in purezza, che amo solo ed unicamente nella versione NY. In altre versioni mi sembra sempre troppo stucchevole e inutilmente acido. Ma è una mia idea e comunque trovo splendida la tua versione. Bravissima.
    Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma infatti non dico di avere ragione carissima Pat, è solo una questione di gusti talebani o meglio poco educati forse, sta di fatto che ho assaggiato molte versioni di cheesecake, ma continuo a preferire quella "in purezza", di sicuro è un mio limite! Baci <3

      Elimina
  19. L'idea di usare i cantucci come base mi piace tantissimo, mai mi sarebbe passato per la testa... Purtroppo io sono astemia... ma credo di preparla sicuramente visto che a casa mia è comunque molto apprezzato. Bravissima. Marianna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Comunque l'alcol nella riduzione evapora, quindi mi sa che la puoi fare tranquillamente! Grazie, bacio!

      Elimina
  20. Elegantissima! Complimenti per i cantucci e il cheesecake. Da copiare subito entrambi! Ciao

    RispondiElimina
  21. Elegantissima! Complimenti per i cantucci e il cheesecake. Da copiare subito entrambi! Ciao

    RispondiElimina
  22. Cecilia, brava cheesecake versione toscana...viste la dimensione della torta, potrei anche mangiarlo tutto da sola ;o) poi dieta, eheheh!!!!
    Vediamoci un giorno in centro...e riprenditi presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sabry!!! Ora vengo a vedere il tuo!! <3

      Elimina
  23. il tuo e il mio in comune hanno solo l'idea di cantuccini e vin santo ma sono diverse sia nell'esecuzione che nel risultato finale che immagino sarà più dolce nella tua versione. Molto ghiotta, altro che stucchevole!! Complimenti e curati il mal di schiena, ne so qualcosa....ahimè!!
    baci
    Cris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buffa questa cosa che abbiamo scelto quasi gli stessi ingredienti, ora mi cimento anch'io col salato, ma ti lascio le acciughe :P

      Elimina
  24. Un cheesecake tutto toscano : golosissimo! Brava!

    RispondiElimina
  25. Wow!!!! Cantucci e vin santo!!!!! Mi piace questa ideaaaaa!!!
    Molto bella anche da vedere e sicuramente buonissimaaaa!!!!
    Bravaaaaaa!!!

    RispondiElimina
  26. Cosa dico io ora!!!! Che la gara era bella che finita dal principio!!! Meno male che guardo solo ora altrimenti mi venivano i complessi. Ma grande! davvero, davvero. Questa la rifaccio anche subito guarda ho tutti gli ingredienti in casa. Pure il Vinsanto che mi è stato regalato. Per i cantucci, copio i tuoi e il dolce per domenica è fatto. Tanto le idee per l'MTC le ho esaurite. Devo pur utilizzare quelle due o tre confezioni di Philadelphia rimaste. Lo faccio per non sprecare cibo sia chiaro ;-)

    RispondiElimina
  27. Cara Cecilia,
    la versione fiorentina del cheesecake va provata di sicuro. Già mi immagino a fare scarpetta con il cucchiaino della salsa al vinsanto! che buona!

    RispondiElimina
  28. Cantucci e vin santo? Come se fossero nati l'uno dopo l'altro ma non si sà quale per primo!
    Qua ce il tuo tocco elegante e di classe che fa la differenza!

    Grandiosa!
    besos

    RispondiElimina