titolo

Kitchening

sabato 16 maggio 2015

Gli spaghetti dei Briganti





I pomodori fanno estate, freschezza, appetito, abbinati poi all'aglio, all'olio buono, al basilico e al parmigiano fanno golosità!
Un ristorante fiorentino, i Briganti, su questo semplice piatto ha costruito la sua fortuna. Io ci vado spesso proprio apposta per prendere questo semplice piatto che, provando e riprovando, sono riuscita a rifare uguale anche a casa. 

Gli ingredienti sono pochi e semplici:
- pomodori rossi buoni e saporiti (non  del supermercato!)
- basilico fresco a foglia piccola
- olio toscano
- aglio fresco
- peperoncino in polvere
- maccheroni alla chitarra De Cecco
- acqua e sale per cuocere la pasta


Sbucciare i pomodori (qui ho usato dei piccadilly molto profumati e saporiti), tagliarli a filetti dopo averli privati dei semi e del liquido, deve rimanere solo la polpa asciutta.



Condire con poco olio, sale e peperoncino in polvere, aglio fresco a filetti e foglie di basilico spezzettate, e mettere in frigo a riposare per qualche ora. Nel frattempo preparare l'olio agliato: mettere tanti spicchi di aglio in un tegamino un po' alto con del buon olio di oliva e far scaldare a bassa temperatura. Quando l'olio inizia a fremere, togliere il tegamino dal fuoco e far raffreddare. Ripetere questa operazione tre volte, per far insaporire bene l'olio di aglio, senza farlo bruciare.

Al momento di preparare la pasta, mettere in una padella qualche cucchiaio di olio agliato, e far scaldare il sugo freddo di pomodori, giusto il tempo di far ammorbidire i pomodori senza che perdano il loro sapore fresco e di far sprigionare i profumi dell'aglio e del basilico: condire poi la pasta, cotta al dente, con questo sughetto e cospargerla di parmigiano grattugiato nel mixer e di peperoncino in polvere, una bella mescolata e buon appetito!


Con questa ricetta partecipo alla sfida dell'MTC sulla pasta alla pommarola!

12 commenti:

  1. Mi ispirano tantissimo...buon weekend, Flavia

    RispondiElimina
  2. Provali Flavia, e non te ne pentirai! ;)

    RispondiElimina
  3. buonissimi sento già il profumo

    RispondiElimina
  4. Son contenta Veronica, infatti sono profumatissimi, alla toscana eh? ;)

    RispondiElimina
  5. Hai capito la Cecilia......
    Sembrano davvero speciali :))))) Mi piace la cottura brevissima
    BRAVA

    RispondiElimina
  6. Corrado ti assicuro che lo sono, e poi sono adatti all'estate, ti permettono proprio di apprezzarla nel suo meglio!

    RispondiElimina
  7. La cosa che adoro di più della cucina è che, partendo dagli stessi ingredienti, ma con procedure diverse, si riescono a tirare fuori piatti spettacolari e diversi tra loro. La tua posso definirla una pummarola alla fiorentina, che mi ricorda un po', correggimi se sbaglio, i pici all'aglione :) Grazie mille per la tua ricetta :)

    RispondiElimina
  8. Bella questa ricetta , mi piace sia il fatto dell' olio agliato sia i pomodori fatti insaporire insieme agli aromi da crudo.
    Se non mi converto alla pasta a questo giro non lo faccio più. ;)

    RispondiElimina
  9. Paola è proprio vero ciò che dici! Partendo dagli stessi pochi ingredienti, mille sfumature diverse! Questi spaghetti infatti, pur avendo gli stessi ingredienti dei pici all'aglione, risultano però molto diversi, più freschi e delicati!

    RispondiElimina
  10. Loredana, in estate cosa c'è di meglio di pasta pomodori aglio e basilico! Col formaggio e il peperoncino poi ;)

    RispondiElimina
  11. uhhh, ma queste son le ricette che mi fanno impazzire!!! la buona cucina di firenze, quella che fa capolino dietro i menu turistici- e la semplicità fatta di dettagli,con questi bei sapori decisi, di chi è abituato a dire pane al pane, vino al vino-e spaghetti al pomodoro agli spaghetti al pomodoro! Grandissima scelta, splendida realizzazione!

    RispondiElimina
  12. Adoro essere in sintonia con te, Alessandra! Grazie e mille baci!

    RispondiElimina