titolo

Kitchening

sabato 25 ottobre 2014

Cauliflower pizza!





Be', oggi mi sono convinta che ogni tanto bisogna sperimentare qualche cosa di nuovo, anche se di primo acchito si può essere diffidenti. Mi è successo con questa ricetta: era un po' di tempo che mia figlia Giulia mi esortava a farla, ma io mi rifiutavo. Forse perché pensavo che non sarebbe venuta proprio buona (uso un eufemismo), invece mi sono dovuta ricredere. Comunque alla fine questa pizza al cavolfiore l'ha fatta lei, dopo aver trovato la ricetta in rete su diversi siti americani e averla adattata alla sua dieta super naturale e super light. Io mi sono limitata a guardare mentre la faceva, all'inizio ero scettica, ma via via che il piatto prendeva forma mi convinceva sempre di più. Quando poi l'ho assaggiata, ho pensato che ci sono persone che guardano avanti e vedono (e forse arriveranno) lontano e persone che non si schiodano dal loro orticello...
Questa pizza è buonissima anche così semplice e povera di condimenti, figuriamoci se la si arricchisce con formaggio (scamorza o mozzarella), olio, olive e chi più ne ha più ne metta. Quando uno è a dieta, e a pranzo lo aspettano solo verdure e poco altro, c'è il rischio che vada in depressione, invece con questa pizza mangia le stesse verdure, ma cucinate, il che già da sé non è poco, e pure in maniera appetitosa!



Ingredienti:
1 piccolo cavolfiore
1 uovo
4 cucchiai di passata di pomodoro
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
2 zucchine grigliate
1/2 peperone grigliato
(2 cucchiai di parmigiano e una piccola scamorza, o mozzarella, per la versione "ricca")
sale
pepe
origano 







In un mixer tritate il cavolfiore in briciole piccolissime, mettetelo in una ciotola insieme all'uovo (e al parmigiano), sale e pepe bianco, e mescolate bene. Mettete il composto in uno stampo foderato con carta forno, ad un'altezza di circa 1 cm. e mezzo, e infornate per una ventina di minuti a 175°, finché i bordi si coloreranno. Togliete lo stampo dal forno e mettete sopra la base di cavolo, già cotta, la passata di pomodoro cui avrete unito il cucchiaio di concentrato. Decorate la pizza con le zucchine tagliate a filetti sottili con la mandolina, condite con poco olio e sale e grigliate, e con i filetti di peperone passati prima nel microonde per ammorbidirli e poi conditi e grigliati. Potete anche "arricchire" la pizza con fettine di scamorza o di mozzarella. Aggiungete un filo d'olio e una spolverata di origano. Infornate di nuovo, questa volta accendendo il grill del forno finché le verdure sono completamente cotte e la pizza ha assunto un bell'aspetto appetitoso. A questo punto sfornate la pizza e tirando su la carta forno, sformatela e appoggiatela sul piatto di portata. Fate scivolare via la carta forno aiutandovi con una spatola larga. 
Carine e golose anche preparate monoporzione nei pirottini per un buffet salato o un aperitivo. E allora, brava Giulia!!!









7 commenti:

  1. Ma che brave :-) Bella ricetta, complimenti !
    Il fondo di cavolfiore e' veramente una buona idea :-)

    RispondiElimina
  2. Grazie Corrado, da parte di Giulia! ;)

    RispondiElimina
  3. Marcellagiorgio25 ottobre 2014 19:39

    Giulietta sei un mito!!

    RispondiElimina
  4. C'è anche la canzone ... e brava Giulia e brava Giuliaaaa.... ganza, questa è da provare, anche se nessuno è a dieta!!! Ieri era il Comple della Saretta 18 anni, lei invece mi ha aiutato a fare il cheesecake con nutella per le sue amiche!

    RispondiElimina
  5. La Saretta sì che se ne intende!!! Falle tantissimi auguri da parte di noi tutti!!!

    RispondiElimina