titolo

Kitchening

sabato 4 ottobre 2014

Moules et semoule, dans un moule...



Un bel gioco di parole, non vi pare? Mi sento quasi un genio!
Questa antipasto è nato per un fraintendimento (e come spesso succede, è dal fraintendere che nascono cose nuove). Stavo sfogliando Elle a Table settembre-ottobre 2014, e mi ero soffermata su una ricetta dal titolo "Mulet et Semoule", ma siccome ero senza occhiali, invece di mulet ho letto moule, e da lì, per varie associazioni di idee, è nato l'equivoco, il gioco di parole e...la ricetta. E' semplicissima da realizzare e si prepara in pochissimo tempo, con una resa niente male a mio modestissimo giudizio. Basta avere lo stampino giusto, regalo di un tesoro di amica, e il gioco è fatto. Il letto su cui poggiano il cuore di semola e le cozze sgusciate è un semplice purè di patate colorato con del nero di seppia, magari tenuto un po' morbido così da creare una sorta di salsina che faccia da accompagnamento e che leghi il gusto delle cozze e della semola. 


Per preparare questo piatto vi serviranno solo delle cozze (appunto...moules) che farete aprire in padella con aglio e prezzemolo, delle quali conserverete l'acqua di cottura filtrata che vi servirà per far rinvenire della semola precotta (semoule), che in questo modo diverrà molto saporita. Le proporzioni di liquido e semola sono di 1:1. A parte farete un purè di patate quasi liquido, più liquido del mio di queste foto, (purtroppo mi si è un po' rassodato) e lo metterete a specchio nel piatto. Al centro porrete lo stampino (moule) leggermente unto con olio di oliva e dentro verserete la semola cotta, un po' per volta, sempre premendo per fare in modo che si solidifichi. Lasciate per qualche secondo lo stampino poi toglietelo e decorate lo sformatino con paprika dolce o peperoncino, secondo i vostri gusti, e con le cozze sgusciate tutt'intorno.
Buon divertimento e buon appetito!





11 commenti:

  1. bravissima mamma!!! che bello :D <3 <3 <3 <3

    RispondiElimina
  2. Sembra molto buono. Proverò! Complimenti!

    RispondiElimina
  3. Marcellagiorgio5 ottobre 2014 00:17

    Ei!
    E' un piatto bellissimo !! Buona la semola con l'acqua delle cozze!

    RispondiElimina
  4. Idea ganzissima :-) E bell'impiattamento. Complimenti ! !

    RispondiElimina
  5. Cecilia, aggiusta l'ora del tuo PC, e' sbagliata :-) :-)

    RispondiElimina
  6. ...non ci posso credere...sai io girucchio sempre per ricette e...chi trovo, la Cecilia con il blog,,,che carogna però lo potevi dire!!! Io che rifrullo e vorrei aprirlo nonostante tante cose per la testa... dai ti chiederò due dritte! Complimenti!

    RispondiElimina
  7. Grande Sabry!!! Quando veniamo a prendere un tè da te? :) così facciamo due chiacchiere!

    RispondiElimina